LO SPORT IN BIANCO E NERO - Dal 19 ottobre al 3 novembre 2020 - PALAZZO CASTIGLIONI MARIOTTI – Corso Venezia 47, Milano –

A CURA DI FEDERICAPAOLA CAPECCHI

IN COLLABORAZIONE CON CANON

In mostra sedici fotografie in grande formato, tra le più significative di Alessandro Trovati – Canon Ambassador - parte di un progetto in continua evoluzione: “Lo sport in bianco e nero”. Questa esposizione, ospite della quindicesima edizione del PhotoFestival, propone un ulteriore step della ricerca iniziata da Alessandro Trovati con lo sport in bianco e nero. L’intensità, il carattere delle sue foto, la bellezza formale a raccontare lo sport, o meglio, la sua anima. Una selezione ed un percorso di chi sa cos’è la luce, vi gioca con maestria, fa emergere ombre e dettagli, ritmo, tempo, pause. Inquadrature equilibrate, articolate che chiedono all’osservatore di essere attivo in ogni spazio della fotografia. Anche nei coni d’ombra. È in questa formula che si svela il senso delle sue storie, con cui rende atleti leggenda, oltre il tempo ed anche della sua padronanza del colore. Due bottoni di colore, nella mostra, sanciscono questa espressione. 

Dal nuoto all’apnea, dallo sci al ciclismo, dalle Olimpiadi al pattinaggio artistico, nella veranda liberty di Palazzo Castiglioni Mariotti, ci si muoverà tra le gesta di Bolt e di altri atleti e la forza della fotografia quando sa raccontare storie. Per Alessandro Trovati ogni singolo movimento, postura del corpo o gesto atletico è punto di partenza di una storia, la scintilla bastante a mettere in moto la macchina dell’immaginazione narrativa e di una sua grande passione: il bianco e nero. E la forza della narrazione di Alessandro Trovati trova la sua sublimazione nel bianco e nero.    

INFORMAZIONI DETTAGLIATE - QUI

LO SPORT IN BIANCO E NERO Milano 5 febbraio / 5 marzo 2020 @UPCYCLE CAFE' per il Progetto UPCYCLE FOR AFRICA

La mostra fotografica “Lo sport in bianco” e nero di Alessandro Trovati giunge alla sua sesta tappa in giro per l’Italia.

Questa volta è ospite dell’evento “UPCYCLE FOR AFRICA” e inaugura mercoledì 5 febbraio 2020 e prevede due momenti di approfondimento. Per l’occasione verrà dato spazio anche alle fotografie di Alessandro Trovati del Giro d’Italia, alcune già parte integrante della mostra.

Mercoledì 5 febbraio 2020, alle ore 19:30, Alessandro Trovati – insieme a Matteo Fiorini, Enzo Bernasconi, Riccardo Bosi e Matteo Carminati - parlerà del progetto “Baiskeli” che fa del potere della bicicletta strumento per lo sviluppo di comunità nelle aree rurali di paesi in via di sviluppo a sud del mondo.

A fine febbraio (la data verrà comunicata a breve) ci sarà una serata di Incontro con l’autore dove si parlerà della fotografia di Alessandro Trovati partendo dalle sue tre ultime mostre – Lo sport in bianco e nero, Olimpiadi e Unexpected -.

UNEXPECTED - GENNAIO 2020 - con Masterclass nella giornata del 14 gennaio - 

Unexpected perché dalla fotografia sportiva, generalmente, non ci si aspetta che sia “fotografia pura”, racconto puro e sorprendente. Di norma si crede che sia soprattutto, o forse solo, informazione commerciale. Alessandro Trovati, un Icaro riuscito, stravolge in modo straordinario queste aspettative comuni e dimostra come la sua fotografia sportiva sia la fotografia dei grandi. 

Unexpected perché non si pensa che la fotografia d'autore possa avere prezzi accessibili e invece Alessandro Trovati e Federicapaola Capecchi hanno scelto 20 foto che, in piccolo formato, per questa mostra, saranno in vendita a 40 euro+ iva, affiancate a 6 pezzi speciali.

Entrambi sono convinti che la fotografia abbia un ruolo e un potenziale molto importante, soprattutto oggi; altresì ritengono sia democratica e capace di arrivare e parlare a tutti, universalmente, senza distinzioni di razza, religione, ceto, cultura … Credono che la fotografia oggi sia forse l’unica – insieme allo spazio irripetibile della scena - capace di trasmettere in tempi brevi e in modi efficaci, un’immagine positiva di tutto un sistema sociale e non solo delle sue componenti specificamente culturali.

 

Di questi tempi sarebbe bene ricordarlo. Così Unexpected desidera che chiunque, anche uno studente, possa avere il piacere e il gusto di portarsi a casa una fotografia d’autore.

LE FOTOGRAFIE DI UNEXPECTED SONO ACQUISTABILI ANCHE AL DI FUORI DELLA MOSTRA/EVENTO

THE DECISIVE MOMENT - MAGGIO 2019 - WORKSHOP TEORIA E PRATICA OUTDOOR

Sabato 11 e domenica 12 maggio 2019 a Spazio Tadini Casa Museo si svolge il workshop di Alessandro Trovati. In un week end full immersion il più grande fotografo sportivo italiano cambierà ai partecipanti il modo di fotografare lo sport.

 

Due giorni per affinare lo sguardo sullo sport e prendere confidenza con tecniche e caratteristiche specifiche della fotografia sportiva.

Il workshop – Sport Photography, the decisive moment – è occasione concreta per comprendere e sperimentare l’importanza di fissare l'attimo tanto quanto il gesto atletico, di dare una suggestione particolare non solo alla prestazione atletica ma a tutta la situazione. La possibilità di cercare la propria capacità di porre occhio e sguardo insieme, alla ricerca di fotografie esclusive. Tutti elementi connaturati alla fotografia di Alessandro Trovati e che, quindi, riesce a comunicare con semplicità.

 

Teoria e pratica si alternano lasciando senza fiato. La parte di teoria si svolge a Spazio Tadini, mentre la parte di pratica si svolge outdoor. A ridosso del workshop i corsisti saranno informati sia dei luoghi sia degli sport con i quali si confronteranno. Federicapaola Capecchi, curatrice e agente di Alessandro Trovati, sarà presente in entrambe le giornate sia per assitere il fotografo sia i corsisti.

Look at the back stage of the workshop - QUI - 

 

MAN'S WORLD WINTER EDITION  30 novembre / 3 dicembre 2018

Fotografia protagonista a Man’s World. Federicapaola Capecchi, in Partnership con Istituto Italiano di Fotografia, torna, per la seconda volta, con la fotografia protagonista all’interno del grande evento Man’s World Winter Edition (la Prima edizione Italiana è stata a Maggio 2018).

Lo fa con due proposte fotografiche che si declinano in un live shooting di ritratto e in una Mostra.

La Mostra è "OLIMPIADI" di Alessandro Trovati

Ha visto la sua anteprima a Maggio 2018 alla Casa Museo Spazio Tadini di Milano. Una selezione delle fotografie più significative e autoriali fatte alle Olimpiadi, partendo da quelle appena conclusesi – Pyeongchang 2018 – percorrendo poi quasitutte le 11 Gare Olimpiche, da Atene 2004 a Pechino 2008 a Londra 2012, attraverso i più grandi momenti e protagonisti maschili della storia dello sport. Alessandro Trovati, fotografo sportivo, è Canon Ambassador. Le fotografie saranno in vendita, sia nel formato esposto che in altri formati. E si potranno acquistare direttamente in stand.

Man's World è un evento dedicato all'uomo e alle sue passioni che ha debuttato nel maggio scorso a Milano e tornerà dal 30 novembre al 2 dicembre 2018, sempre a Milano nell'affascinante spazio postindustriale di Fabbrica Orobia 15.

Man's World è un contenitore elegante, ironico e divertente interamente pensato per l’uomo. Un format unico, che riunisce grandi marchi e piccole realtà di eccellenza.

 

INFORMAZIONI DETTAGLIATE - QUI

MAN'S WORLD FIRST EDITION  Maggio 2018

Man's World è un evento dedicato all'uomo e alle sue passioni che ha debuttato nel maggio scorso a Milano e tornerà dal 30 novembre al 2 dicembre 2018, sempre a Milano nell'affascinante spazio postindustriale di Fabbrica Orobia 15.

Man's World è un contenitore elegante, ironico e divertente interamente pensato per l’uomo. Un format unico, che riunisce grandi marchi e piccole realtà di eccellenza.

La mostra Lo Sport in bianco e nero di Alessandro Trovati è esposta per tutti i tre giorni della manifestazione. Propone una selezione delle fotografie di Alessandro Trovati incentrata sul bianco e nero e sulla narrazione che in esso si muove. Si contano sul palmo delle mani i fotografi sportivi che perseguono una ricerca fotografica in bianco e nero e Alessandro Trovati si distingue per la capacità di fissare l'attimo come il gesto atletico, di dare una suggestione particolare alla prestazione atletica così come a tutta la situazione, per la sua immaginazione, la sua capacità di porre occhio e sguardo creando fotografie esclusive, in cui anche l'individualità e l'intimità del soggetto acquistano una forza narrativa forte, restituendoci spesso anche dei ritratti umani. Il suo fotografare, notevole per empatia, forza e racconto, e ancor più in bianco e nero, è la narrazione di passioni ed emozioni complesse e Alessandro Trovati riesce a tramandare queste storie nel tempo.

OLIMPIADI @ SPAZIO TADINI CASA MUSEO - 3 Maggio - 3 Giugno 2018

Apre al pubblico giovedì 3 maggio 2018, ore 18:30, la Mostra Fotografica Olimpiadi di Alessandro Trovati, Canon Ambassador. Una selezione delle fotografie più significative e autoriali fatte alle Olimpiadi, partendo da quelle appena conclusesi – Pyeongchang 2018 – percorrendo poi quasi tutte le 11 Gare Olimpiche, da Atene 2004 a Pechino 2008 a Londra 2012, attraverso i più grandi momenti e protagonisti della storia dello sport.

Dopo la mostra “Lo sport in bianco e nero”, incentrata sulla narrazione che si muove all’interno del bianco e nero di Alessandro Trovati e dell’ intensità e carattere delle sue fotografie, concentriamo l’attenzione sul colore e sulla sua duplice capacità: quella di dare prima un’assoluta e suggestiva bellezza formale e, un attimo dopo, far accorgere che si sta parlando di sport, anzi della sua anima. Un fotografo sportivo di questo calibro è, in fondo, anche lui un campione olimpico, anche lui in cerca di un record da battere. Nel fotografare. In cerca di nuovi mezzi, o innovativi, per scattare foto spettacolari. Rispetto ad un tempo oggi un fotografo sportivo può fotografare sott’acqua, avvalersi di robotica per comandare a distanza la macchina fotografica in situazioni e posizioni non raggiungibili, eccetera. Ma per quanto il progresso tecnologico sia di reale ausilio nella fotografia sportiva, non è ciò che fa la differenza per Alessandro Trovati. La differenza è data dal fatto che la sua è la fotografia dei grandi. Quella che sa cos’è la luce, e sa giocarvi con maestria, quella che ha l’attitudine di far emergere ombre e dettagli grazie a passaggi chiaroscurali (e avviene anche nel colore), quella che ha ritmo, tempo, le pause. Quella fotografia fatta anche di inquadrature sapienti, sempre molto equilibrate, articolate, che chiedono all’osservatore di essere attivo in ogni senso, muovendosi in ogni spazio e tempo della fotografia, oltre ogni soggetto attivo, passivo o in primo piano. Anche nei coni d’ombra. Perché è lì, in quella formula visiva e narrativa, che si conchiude ogni sfumatura e azione, che si svela il senso della storia che Alessandro Trovati ha scelto di raccontare.

INFORMAZIONI DETTAGLIATE - QUI

TRIENNALE DELLA FOTOGRAFIA ITALIANA - VENEZIA - 12 NOVEMBRE / 9 DICEMBRE 2017 

Dal 12 novembre al 9 dicembre 2017 Alessandro Trovati è alla I° Triennale della Fotografia Italiana. Due le fotografie esposte, parte della Mostra "Lo sport in bianco e nero", conclusasi lo scorso 2 luglio alla Casa Museo Spazio Tadini di Milano.

Questa prima edizione della Triennale della Fotografia Italiana ha l'intento di aprire ad un vasto pubblico una rassegna di opere fotografiche di alto livello artistico, culturale ed espressivo.

Nel prestigioso Palazzo Zenobio a Venezia, culla dell'Arte e della Bellezza, grazie al gemellaggio con l'Union Méditerranéenne pour l'Art Moderne, finalmente si dà alla fotografia italiana la giusta nobiltà, sfatando il preconcetto di bravura presente solo in fotografi stranieri.

LO SPORT IN BIANCO E NERO Mostra Personale @SPAZIO TADINI CASA MUSEO, Milano

Mostra fotografica personale di Alessandro Trovati LO SPORT IN BIANCO E NERO - A cura di Federicapaola Capecchi - dal 27 maggio al 18 giugno 2017 Prorogata fino al 2 luglio. CASA MUSEO SPAZIO TADINI via Niccolò Jommelli, 24 Milano. La mostra è inserita in Photofestival 2017 e nella Photo Week del Comune di Milano. Partner e Sponsor Bruno Melada Stampa & Fine Art

La Mostra di Alessandro Trovati Lo sport in bianco e nero, a cura di Federicapaola Capecchi, propone una selezione delle fotografie di Alessandro Trovati incentrata su il bianco e nero e sulla narrazione che in esso si muove. Nel Salone principale della Casa Museo Spazio Tadini si espone la ricerca in bianco e nero, e nella Sala delle Colonne, le foto più famose di Trovati sul ciclismo oltre che diversi scatti in anteprima assoluta dell'attuale Giro D'Italia. Il tutto nella cornice dell'evento che vede impegnate tutte le altre sale della Casa Museo: il Milano Bici Festival. Si contano sul palmo delle mani i fotografi sportivi che perseguono una ricerca fotografica in bianco e nero e Alessandro Trovati si distingue per la capacità di fissare l'attimo come il gesto atletico, di dare una suggestione particolare alla prestazione atletica così come a tutta la situazione, per la sua immaginazione, la sua capacità di porre occhio e sguardo creando fotografie esclusive, in cui anche l'individualità e l'intimità del soggetto acquistano una forza narrativa forte, restituendoci spesso anche dei ritratti umani. Il suo fotografare notevole per empatia, forza e racconto, e ancor più in bianco e nero, è la narrazione di passioni ed emozioni complesse e Alessandro Trovati riesce a tramandare queste storie nel tempo.

INFORMAZIONI DETTAGLIATE - QUI

© 2020 | ALESSANDRO TROVATI